Share Button

Bonus mobili 2018

Cos’è?

Il Bonus Mobili vi consente di usufruire di una detrazione Irpef del 50% per l’acquisto di mobili (compresi materassi in memory o a molle, reti a doghe fisse ed elettriche, letti ed accessori)  e grandi elettrodomestici di classe non inferiore ad A+ (A nel caso dei forni), destinati ad arredare un immobile oggetto di ristrutturazione. L’agevolazione è stata prorogata dalla recente legge di bilancio anche per gli acquisti che si effettuano nel 2018, ma può essere richiesta solo da chi realizza un intervento di ristrutturazione edilizia iniziato non prima del 1° gennaio 2017.

In quali casi si può ottenere?

Si può richiedere ogni qualvolta venga fatta una ristrutturazione edilizia sia su singole unità immobiliari residenziali sia su parti comuni di edifici, sempre residenziali. Gli interventi edilizi che permettono di ricevere la detrazione sono:

  • manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia su singoli appartamenti
  • ricostruzione o riprestino di un abitazione danneggiata da eventi calamitosi
  • restauro, risanamento conservativo e ristrutturazione edilizia, riguardanti interi fabbricati, eseguiti da imprese di costruzione o ristrutturazione immobiliare e da cooperative edilizie che entro 18 mesi dal termine dei lavori vendono o assegnano l’immobile
  • manutenzione ordinaria, manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia su parti comuni di edifici residenziali

LA DETRAZIONE SPETTA ANCHE QUANDO I BENI ACQUISTATI SONO DESTINATI AD ARREDARE UN AMBIENTE DIVERSO DELLO STESSO IMMOBILE OGGETTO DI INTERVENTO

Quanto si può detrarre?

Indipendentemente dall’importo delle spese sostenute per i lavori di ristrutturazione, la detrazione del 50% va calcolata su un importo massimo di 10.000 euro, riferito, complessivamente, alle spese sostenute per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici. La detrazione deve essere ripartita tra gli aventi diritto in dieci quote annuali di pari importo.

Per gli acquisti del 2018 e riferiti a lavori realizzati nel 2017, o iniziati nel 2017 e proseguiti nel 2018, la detrazione deve essere calcolata su un importo complessivo non superiore a 10.000 euro, al netto delle spese sostenute nel 2017 per le quali si è già fruito dell’agevolazione.

La soglia massima dei 10.000€ riguarda la singola unità abitativa in fase di ristrutturazione quindi, se il proprietario dovesse fare lavori su più immobili, avrà diritto più volte all’agevolazione.

Come ottenerlo?

Per ottenere il bonus vi basterà semplicemente indicare le spese nella dichiarazione dei redditi.

Requisiti per l’ottenimento del bonus

I pagamenti andranno effettuati esclusivamente con bonifico o carta di credito/debito. La detrazione è ottenibile anche nel caso di un acquisto tramite finanziamento.

Per l’ottenimento dovrete conservare i seguenti documenti:

  • Ricevuta del bonifico
  • Ricevuta di avvenuta transazione (nel caso di pagamento attraverso carte di debito/credito)
  • Documentazione di addebito sul conto corrente
  • Fatture di acquisto dei beni riportanti la natura, la qualità e la quantità dei beni o servizi acquisiti

Saremo lieti di approfondire con voi l’argomento e darvi tutte le informazioni necessarie; vi aspettiamo presso i nostri punti vendita di Trivignano Udinese Via dei Conti n. 9/A e di Udine Viale Tricesimo 258.